Il Delirio di onnipotenza( il delirio di Icaro) autolesivo dei base jumpers

l base Jumper Alexander Polli e’ morto ieri , 31 anni, a Chamonix a circa 1.500 metri dopo essersi lanciato con la tuta alare si e’ schiantato contro un albero . Il 17 agosto sono morti altri due basi jumpers in Svizzera ; il sudtirolese Uli Emanuele e un altro atleta britannico.

Alessandro Polli era molto noto nel suo ambiente degli sport estremi , quasi una star. Aveva fondato il gruppo dei ” Morals”il cui motto era ” non fissate mai dei limiti alle vostre capacita’ “.

Questo sport , o follia onnipotente , e’ in costante aumento; i praticanti amano postare sul web le loro imprese sui web quasi ad oggettivizzare il loro esistere attraverso queste autolesive prestazioni rappresentante da un delirio di onnipotenza, laddove si pensa di poter spingersi sempre più’ in la’ per sentire sempre più’ forte per sfidare sempre piu’la paura. Forti emozioni per poter sentire , per poter mostrare il proprio delirio narcisistico.

Icaro, figlio di Dedalo,  nella mitologia greca e’ legata alla vicenda delle ali  di cera e del volo che gli costo’ la vita . Metafora fortissima e senza tempo , il simbolo di colui che vuole sfidare i limiti della propria natura , ma anche di viene punito per la sua tracotanza .

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...